Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Cinema giapponese’ Category

Pensando a come descrivere le sensazioni che mi ha provocato la visione di questo trailer sono arrivata alla conclusione che le immagini valgono più di mille parole, quindi a voi “il piacere di gustarvelo” 😉 :

O_O

Ringraziamo per la segnalazione la blogger Babol che ha impiegato un bel po’ di tempo a convincermi che non si trattasse di un fake…sì gente, è veramente un film!


Ecco a voi anche il sito ufficiale:
http://deadsushi.com/

Colgo l’occasione quindi per segnalarvi il blog di Babol, ovvero

Il Bollalmanacco di cinema!
Interessante in generale per le recensioni cinematografiche ben scritte con uno stile molto confidenziale, ironico e scorrevole, ma in particolare per noi nippofili per quelle sui film giapponesi, sia commerciali che di nicchia, molti dei quali horror.
Al momento sono presenti, rigorosamente in ordine sparso:

The grudge (remake)
Ju-on
Ombre dal passato
Vampire girl vs Frankenstein girl
Tetsuo
Lupin e la strana strategia psicocinetica
Ponyo
Dark water (remake)
Il mio vicino Totoro
Arrietty
One missed call (remake)
The happiness of the Katakuris
Enjoy! ^_^

Read Full Post »

Lunedì 23 maggio si terrà, presso il negozio Higashi no kaze, la presentazione del libro “Nihon Eiga-Storia del cinema giapponese dal 1970 al 2010” a cura di Enrico Azzano, Raffaele Meale e Riccardo Rosati.
L’evento è assolutamente gratuito, ma visti i pochi posti a sedere disponibili, è gradita la prenotazione.
 Saranno acquistabili alcune copie del libro, disponibili già da subito al costo di 17 euro.
A seguito una descrizione di Nihon Eiga:Nihon Eiga – Storia del Cinema Giapponese dal 1970 al 2010
a cura di Enrico Azzano, Raffaele Meale e Riccardo Rosati
prefazione di Maria Roberta Novielli
Nel corso della sua multiforme esperienza, il cinema giapponese ha attraversato la storia della propria nazione senza mai prendervi le distanze, e con una capacità di coglierne i tratti peculiari, positivi o negativi che fossero, davvero rara nel panorama contemporaneo. Nihon Eiga – Storia del Cinema Giapponese dal 1970 al 2010 (a cura di Enrico Azzano, Raffaele Meale e Riccardo Rosati) è un viaggio a trecentosessanta gradi nella multiforme esperienza cinematografica nipponica: partendo dalla Nuberu Bagu di Nagisa Ōshima e Shōhei Imamura, continuando con l’agit-prop rivoluzionario e sperimentale di Shūji Terayama, per arrivare poi all’invettiva sociale mascherata da action di Kinji Fukasaku, lo slabbrato urlo punk di Sōgo Ishii, l’arte in forma di diario autoriflessivo di Naomi Kawase, l’immaginifico splendore degli anime di Satoshi Kon, Mamoru Oshii e Isao Takahata, la fiera indipendenza di Kōji Wakamatsu.

Durante la lettura di questo libro verrete condotti nell’incubo industriale da Shinya Tsukamoto, volerete nel blu del cielo insieme agli eroi e alle eroine di Hayao Miyazaki, sarete trascinati a forza nella mente di Takeshi Kitano. Un percorso quarantennale, che parte dal suicidio – prima inscenato, successivamente realizzato – di Yukio Mishima e arriva alle opere di Nobuhiro Yamashita e Sion Sono, attraversando crisi economiche, morti di imperatori, dirottamenti di aerei, affermazioni internazionali, vittorie e sconfitte. 220 pagine da leggere tutte d’un fiato, grazie ai contributi di Matteo Boscarol, Roberto Castrogiovanni, Stefano Coccia, Daniele De Angelis, Federico Ercole, Donatello Fumarola, Lorenzo Leone, Gaetano Maiorino. Prefazione di Roberta Novielli.

Read Full Post »