Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘viaggi’

Vi segnalo il seguente evento:

Venerdì 5 febbraio alle ore 18.00 nella sala rossa del comune di Savona si terrà la presentazione della nuova guida di Tokyo scritta da Anna Cenerini Bova, avvocato, che ha vissuto in Giappone dal 2003 al 2008 insieme al marito, Ambasciatore d’Italia.

Guida di Tokyo

Il volume, realizzato in collaborazione con Lucia Cenerini e Luminita Brebenel, è una guida un po’ diversa dalle solite, che presenta il Giappone non solo in maniera turistica, ma propone anche la partecipazione alla vita giapponese, condividendo esperienze culturali e tradizionali, dando importanza anche a particolari architettonici e naturalistici e non dimenticando la cucina giapponese che ci piace tanto!! ^^ Il tutto sempre in una chiave di lettura vicina alla sensibilità europea.

Non mancate!

Ovviamente il libro sarà presto disponibile presso il negozio Higashi no kaze! Per prenotare la vostra copia o per avere ulteriori informazioni: info@higashinokaze.com

Read Full Post »

Qualche tempo fa, navigando in internet come al solito, mi sono imbattuta in un video di Marco Togni…l’ho trovato molto interessante perchè parlava della Suica card, una tessera tipo la Pasmo, della quale avevo parlato in un mio precedente post, ma che in più fa avere uno sconto sul Narita express, per spostarsi dall’areoporto di Tokyo verso il centro…

Da qui piano piano mi sono appassionata alla semplicità con cui riesce a mostrare il Giappone che tanto adoro e attualmente mi posso dichiare ufficialmente una sua fan ^^

Ogni giorno controllo se ha caricato un nuovo video o qualche splendida foto!

Per chi volesse dare un’occhiata, ecco il suo sito:

http://www.marcotogni.it/articoli/giappone

il suo Blog:

http://blog.marcotogni.it/

e il suo canale su youtube!

http://www.youtube.com/user/marcotogniphoto

Attenzione, dà dipendenza! Ciao a tutti, al prossimo video…oops…articolo! ^_^

Read Full Post »

Uno Skype Phone

Uno Skype Phone

State partendo per il Giappone con la vostra fierissima opzione wind o di qualsiasi altro operatore che vi ha promesso che con 5 euro di attivazione potrete tranquillamente telefonare dal Giappone, anche se a cifre esorbitanti? (cito wind per esperienze di vita vissuta) Beh…vi hanno preso per i fondelli perché la prima domanda che dovevano farvi (e scommetterei qualunque cosa che non ve l’hanno fatta!) è: che tipo di cellulare hai?

Non sono esperta e onestamente non ci ho capito molto ancora adesso, molti mi hanno detto che il quadriband dovrebbe funzionare e gli altri si attaccano, altri dicono che è una questione di avere o meno la tecnologia UMTS ( e mi sembra più accreditata la seconda ipotesi), un’opinone interessante l’ho trovata qui:  http://viaggi.ciao.it/In_generale__Opinione_659215

La cosa migliore sarebbe affittare un cellulare in Giappone, ma costa un bel po’…Mi sembra 10 euro al giorno o giù di lì…

Di comprarne uno là non se ne parla…devi avere la residenza…(o conoscere un giapponese che se lo intesti a nome suo)…Il sistema funziona un po’ come l’ operatore 3 da noi, il cellulare praticamente te lo regalano, ma devi fare l’abbonamento.

Per salutare amici e parenti la cosa migliore è acquistare una scheda per i telefoni pubblici a 1.000 yen (circa 7-8 euro), bisogna grattare il codice con una moneta e poi inserirlo insieme ai vari prefissi e al numero da chiamare…ovviamente se sbagliate vi risponderà una voce registrata che parla solo in giapponese…un po’ macchinoso ma efficace…

La soluzione a tutti i problemi sembra essere Skype Phone, in vendita anche (o forse è meglio dire soprattutto) in Giappone, che vi permette di utilizzare qualsiasi linea wireless pubblica (di solito ogni albergo o ryokan ne ha una) per chiamare gratuitamente i vostri contatti skype e a una cifra irrisoria telefoni fissi e cellulari (per i cellulari forse un po’ meno irrisoria) in tutto il mondo.

Comunque ripeto: ancora adesso non ci ho capito molto, quindi se qualcuno avesse informazioni più precise e volesse postarle in un commento sarebbe una cosa molto gradita 😉

Read Full Post »

Pasmo card
Pasmo card

La Pasmo card è una tessera ricaricabile che permette di viaggiare su treni e linee metropolitane nella zona di Tokyo. Non ci sono vantaggi economici nel suo utilizzo, ma è molto pratica perché vi fa risparmiare tempo e fa molto “cool”. Perché direte voi…diciamo che fa sembrare molto integrati nel sistema giapponese…immaginatevi in questa enorme metropoli che è Tokyo…Fatto? (come direbbe Fiorello mentre imita un famoso conduttore di programmi televisivi per bambini) Preferite impazzire dietro a micro bigliettini e spiccioletti di questa moneta sconosciuta che è lo Yen o passare fieramente la vostra pasmo su un lettore e proseguire a passo spedito oltre i tornelli? Beh…io e le mie amiche abbiamo preferito la seconda soluzione. Ovviamente, con la fortuna che mi contraddistingue la mia si è smagnetizzata 3 volte e vi assicuro che non è bello quando cerchi di passare e il lettore ti spara una luce rossa e suona minaccioso come a dire -Dove vuoi andare tu?- In questi casi bisogna andare dall’addetto vicino ai tornelli e spiegare nel vostro comprensibilissimo giapponese (cerrrto) che c’è qualcosa che non va…lui, gentilissimo, rimetterà tutto a posto. La stessa cosa succederà se davanti al tornello iniziereta a imprecare a voce alta – Ma cosa c…o c’è che non va? Non è possibile, è la terza volta che succede!!- Questo però lo sconsiglio, vi smaschererà subito come italiani in vacanza e l’aria cool della tessera svanirà subito. (ma quando ce vo’…ce vo’!). Se vi si smagnetizza frequentemente controllate il vostro portafogli…se ha il muso incarognito di P-chan e una calamita come chiusura probabilmente il colpevole è lui…se la togliete dal portafogli, la tenete nel passaporto e continua a smagnetizzarsi, forse il chip del passaporto è il colpevole…o forse siete sfigati come me…

Esperienza di vita vissuta a parte: per avere la card basta andare in uno sportello automatico con dicitura pasmo, che si trova in tutte le stazioni metropolitane di Tokyo e inserire 1.000 o più yen. ( più o meno 8 euro…due settimane fa 7 euro…finirà di salire questo yen?!? O di scendere il valore dell’euro…chi può dirlo?) 500 andranno per il deposito, il resto sarà utilizzabile. Quando l’importo finirà basterà reinserire la tessera e ricaricarla con altro denaro sonante. Con questa tessera potrete anche acquistare cibo o altro nei negozi abilitati. Passando per i tornelli all’ingresso verrà memorizzata la vostra stazione di entrata, in uscita vi verrà defalcata la cifra della tratta percorsa.
Semplice no?
C’è anche un modo per farsi restituire il credito residuo della card e il deposito, basta chiedere all’addetto allo sportello…ma io l’ho scoperto troppo tardi….

Read Full Post »

Appena tornata dallo splendido Paese del sol levante mi accingo a inaugurare questo blog con ancora il jet lag che mi stordisce…Ebbene sì, sono stata in Giappone per la prima volta e spero di poterci tornare presto…più e più volte..

Quest’anno conto di realizzare il sogno di una vita, ovvero aprire un’attività che mi permetta di essere sempre immersa nella cultura giapponese. Per questo motivo il 15 novembre inaugurerò il negozio Higashi no kaze, omonimo di questo blog, che sarà un po’ japan shop, un po’ libreria specializzata, un po’ scuola… dedicato a chiunque ami come me la lingua e la cultura giapponese.

Un in bocca al lupo sarà sempre gradito, visto che aprire un’ attività di questi tempi (soprattutto senza grossi fondi) è veramente da pazzi! Ma che dire…o adesso o mai più…

Vi terrò informati!

Read Full Post »