Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Cucina giapponese’

Un chiaro esempio di integrazione nella cultura locale. Mai dei cinesi si sono presentati più tipicamente liguri. Accolti, anzi, non accolti da uno sguardo di sbieco di casaliniana memoria da “Avete prenotato? Ma non potete restare a casa e mandarci i soldi?” gli avventori vengono abbandonati all’ingresso per interminabili minuti che si avvicinano alla mezz’ora. Ok, sono le 21 passate di sabato sera e il locale, non grandissimo, è pieno, ma magari un cenno, una frase di conforto tipo “arriviamo subito” avrebbe fatto piacere. Inspiegabilmente i camerieri corrono avanti e indietro affannati con pile infinite di piatti come se avessero rifornito anche un esercito nelle vicinanze. Il top si raggiunge quando un cameriere dice a un cliente, accompagnando la frase con ampi gesti “Il tiramisù?… Finito!!!!” Il richiamo alla più famosa torta di riso è stato immediato. Finalmente quello che sembra essere il proprietario si avvicina e prende coscienza della nostra esistenza. Sparisce in cucina. Ricompare. Fa dell’altro. Sparisce nuovamente. Il pathos sale, avremo un tavolo? Fortunatamente sì, con un cenno da “Yo, bro” finalmente conquistiamo il diritto ad avere un pasto. Poco dopo arriva una cameriera che ci fornisce degli splendidi menù fotografici con esilaranti errori: “Insalata alla polpa di gracchio” e inquietanti piatti misteriosi :“Calamari al carbonio”, mentre ci lancia sul tavolo in ordine sparso bacchette, posate, piatti, tovagliette e bicchieri. Anche l’attesa per ordinare e per iniziare a ricevere le portate è stata piuttosto lunga, ma fortunatamente la compagnia era particolarmente piacevole e quindi non mi è pesato più di tanto aspettare.

Finalmente arriva il primo piatto: sushi di tonno. Che dire…molto buono! Dopo secoli finalmente ho visto la giusta proporzione tra riso e pesce, un taglio decente e ho potuto accompagnare il tutto con un wasabi incredibilmente cremoso e saporito. Il riso non era molto acidulato, ma nell’insieme sono costretta a dire che è valsa la pena aspettare.

sushi

Tutte le portate sono state gradevoli, ho assaggiato piatti cinesi, giapponesi e tailandesi e il livello è sempre stato molto alto. Anche il tenpura, che di solito è il tasto dolente di ogni ristorante simil-giapponese non era male. Più un gamberone pastellato che un tenpura, ma assolutamente non “svuncio” e degnamente accompagnato dalla tipica salsina.

Tenpura

Bellissima la frutta caramellata, ma di una pesantezza infinita. L’ho digerita il giorno dopo. Ho già lavato i denti due volte ma penso di aver ancora del caramello da qualche parte. Però buona.

Frutta caramellata

Alla fine della cena il proprietario ha accennato un “Tutto bene?”e un sorriso. Da buon ligure, se non gli “meni troppo il belino” (tipica espressione nostrana, non pensate male) alla fine magari diventa tuo amico.

Per riassumere:

Servizio: 4/5

Cibo: oserei un 8

Costo: poco superiore alla media.

Consigliato se abbondate di pazienza e tempo libero.

Annunci

Read Full Post »

Negli ultimi anni la passione per la cucina “giapponese”, scritto tra virgolette perché in realtà è più una sorta di cucina fusion che imita quella vera, ha avuto una vera e propria esplosione a Savona.

Nel 2008 hanno aperto il primo ristorante giapponese, Pingusto, per chi volesse rileggere il miei post relativi: recensione Pingusto e Sushi dessert

Dal 2008 ad oggi però sono cambiate molte cose e la mia vecchia recensione non ha più molto senso, per questo motivo ho intenzione di scrivere un articolo per ogni ristorante che offre piatti simil-giapponesi a Savona e di collegarlo a questo post, aggiornandolo di volta in volta.

Infatti al momento abbiamo a Savona:

1 ristorante giapponese

1 kaitenzushi: Sushiko

3 ristoranti cinesi che propongono sushi e qualche altro piatto tipico giapponese (4 se contiamo anche quello di Vado): Jindu Shangri-la

1 ristorante italiano che propone sushi

1 ristorante italian fusion etc che mette anche ogni tanto qualche piattino di sushi

varie ed eventuali (bar e stabilimenti balneari che offrono sushi o simili, feste “giapponesi”, etc)

Spero che il mio lavoro vi possa risultare utile, inviatemi commenti, segnalazioni e informazioni, mi raccomando! 🙂

 

Read Full Post »

Finalmente, a grande richiesta,  sono riuscita a organizzare il corso di cucina giapponese!!

Il corso comprenderà 5 incontri a cadenza quindicinale per imparare le basi della cucina tradizionale casalinga giapponese attraverso semplici e gustose ricette e si terrà al mercoledì dalle 19.30 alle 21.30 presso il bar-tavola calda “Raggio di sole” in via Verdi a Savona.

Okonomiyaki fatto da me (prima del corso) ;)

Okonomiyaki fatto da me (prima del corso) 😉

La nostra insegnante giapponese ha selezionato per voi i seguenti piatti:

I lezione: okonomiyaki

II lezione: tonkatsu con riso al curry

III lezione: teriyaki

IV lezione: chirashizushi con misoshiru

V lezione: obento

La quota d’iscrizione comprende le lezioni, le cene con i piatti cucinati da ogni studente, una bevanda analcolica e un bicchierino di sakè a fine pasto per ogni incontro.

Data di inizio: 28 settembre

Il corso è a numero chiuso, massimo 8-10 persone. In caso di richieste numerose verrà organizzato un secondo gruppo in date differenti.

Per informazioni, costi e prenotazioni: info@higashinokaze.com tel. 019/8386348 oppure direttamente sul sito www.higashinokaze.com sotto la sezione “prenotazione corsi”.

Read Full Post »

Finalmente dopo il periodo natalizio, le ferie e la maledetta influenza trovo un pochino di tempo da dedicare al blog, abbandonato a se stesso da oramai troppo tempo.

La curiosa parola del titolo è semplicente il nome di un sito che vi consiglio se amate la cucina in generale e in particolare quella giapponese: http://www.eatnic.com/recipes/ethnic/ .

Il sito parla in generale di ricette, ma nella sezione specifica potrete trovare molte ricette etniche tra le quali un buon numero giapponesi, spiegate in maniera molto colloquiale e diretta, passo passo, con foto esplicative che vi guidano nella preparazione.

tempura udon by eatnic

Troverete inoltre tutta una serie di simboli che vi potranno essere utili perché con un solo colpo d’occhio potete rendervi conto della difficoltà e del tempo di preparazione, delle calorie, del luogo di provenienza della ricetta e altro.

Consigliato!

Read Full Post »

Vi segnalo il seguente evento:

Venerdì 5 febbraio alle ore 18.00 nella sala rossa del comune di Savona si terrà la presentazione della nuova guida di Tokyo scritta da Anna Cenerini Bova, avvocato, che ha vissuto in Giappone dal 2003 al 2008 insieme al marito, Ambasciatore d’Italia.

Guida di Tokyo

Il volume, realizzato in collaborazione con Lucia Cenerini e Luminita Brebenel, è una guida un po’ diversa dalle solite, che presenta il Giappone non solo in maniera turistica, ma propone anche la partecipazione alla vita giapponese, condividendo esperienze culturali e tradizionali, dando importanza anche a particolari architettonici e naturalistici e non dimenticando la cucina giapponese che ci piace tanto!! ^^ Il tutto sempre in una chiave di lettura vicina alla sensibilità europea.

Non mancate!

Ovviamente il libro sarà presto disponibile presso il negozio Higashi no kaze! Per prenotare la vostra copia o per avere ulteriori informazioni: info@higashinokaze.com

Read Full Post »

Oops, I did it again!

Sono di nuovo andata al ristorante giapponese….che qualcuno mi fermi, o andrò in rovinaaaa!

Approfitterò di questa mia debolezza per decantarvi le meraviglie del sushi dessert, che finalmente ho potuto provare!

A proposito…con la pubblicità gratuita che sto facendo al ristorante Pingusto minimo mi meriterei una fornitura a vita di questa delizia!

Ad ogni modo, superando in qualche maniera gli ostacoli della prenotazione, sabato scorso io e Luca abbiamo introdotto alla cucina giapponese un nostro amico, Daniele, che è rimasto piacevolmente colpito.

 A tal proposito un consiglio: se non avete un cognome comunissimo tipo Rossi o qualcosa del genere piuttosto inventatevene uno facile, perchè la gentilissima ragazza che prende le prenotazioni telefoniche non conosce molto bene l’italiano e potreste entrare in un tunnel di disperazione dove voi ripetete ossessivamente il vostro cognome e lei inventa parole mai sentite nell’universo nemmeno simili a ciò che state dicendo voi…e scandite bene il numero di persone per cui volete prenotare e l’ora, se non volete ritrovarvi nel peggiore tavolino del locale, ovvero quello più vicino alla porta, con il rischio di broncopolmonite per i continui sbalzi caldo-freddo…e soprattutto prenotate! Almeno durante il fine settimana…sono sempre al completo!

Ma torniamo al sushi dessert!

sushi dessert-foto by Daniele
sushi dessert-foto by Daniele

Non chiedetemi quanto sia giapponese perchè non penso abbia origini nipponiche, ma è veramente buonissimo, tanto da fare il bis! Io ho resistito (a stento), ma i miei commensali sono entrati nella dipendenza ^_^

Il nome sushi dessert è dovuto alla somiglianza nella forma e nel colore con il sushi, ma in pratica è un semifreddo alla meringata (quello rosa-violetto ai frutti di bosco), con sopra una specie di gelatina alla frutta nei seguenti gusti: giallo=limone, viola=frutti di bosco, rosa=lampone (gli altri sostenevano che fosse alla fragola), arancione=passion fruit (o mango).
Ah, se per caso ordinate un udon al pesce, non quello in brodo, non spaventatevi se vedete qualcosa che si dibatte furiosamente sopra i vostri spaghetti, sono semplici sfogliettine di pesce sottilissime che reagiscono al calore con un effetto di movimento.
Quando mi è stato portato l’udon la signora nel tavolo vicino ha iniziato a disperarsi:-Ah, sono vive, sono viveeee, noooo!- E io, piegata in due dal ridere, mentre Luca e Daniele continuavano a dire:-Uccidili, uccidili, abbi pietà di loro!- Ho dovuto spiegare che non stavo commettendo nessuna atrocità mangiandoli  😉

Read Full Post »

Tempura udon-foto by Laura
Tempura udon-foto by Laura

Ecco, questo mi manca veramente molto! Il tempura udon…che buonoooo!

L’ho mangiato a Nara…
Per chi non conoscesse questa delizia il tempura è un fritto cucinato con una pastella molto leggera (ho provato  a mangiarlo anche qua in Italia, in un ristorante cinese del Savonese, ma mi ha nauseato, era troppo pesante!! Altro che fritto leggero! Voglio un ristorante giapponese a Savonaaaaa!!). Il tempura può essere di pesce e/o di verdura e si può mangiare asciutto o dentro il brodo, come in questo caso. Gli udon sono degli spaghetti di grano tenero, morbidi e “cicciosi”, anch’essi possono essere consumati asciutti con vari condimenti o in brodo. Nella foto in alto potete notare il tempura di pesce che accompagna degli udon in brodo con porro ed erba cipollina. A lato degli onigiri (le famosissime pallotte di riso con il pezzettino di alga nori per poterli mangiare con le mani) con dentro del tempura di gambero e nel piccolo recipiente dietro alla ciotola delle verdurine in salamoia…un po’ forti forse…  
Udon-foto by Sabrina
Udon-foto by Sabrina

Questo invece è una variante del menù precedente, il tempura di pesce è adagiato su un letto di riso insieme a un’alga e a un fungo fritto.

Nell’ udon potete notare una rotellina di pasta di pesce con una spirale rosa all’interno…è il famoso naruto! Non il ninja di Konoha, ma il prezioso ingrediente decorativo che troviamo sempre sul ramen in mille anime e manga! Praticamente è un tipo particolare di Kamaboko (蒲鉾), ovvero una pasta di pesce pressato (come il surimi per intenderci). In effetti ho mangiato spesso il ramen ma solo raramente veniva decorato con il naruto…di solito c’era solo un uovo!
A proposito di naruto, scritto con questi kanji( )  in giapponese significa rotellina di pesce, scritto invece con questi (鳴戸) significa maelstrom, ovvero un tipo particolare di vortice. Mentre scritto in katakana ( ナルト) è la chiocciolina degli indirizzi email ( @ ) e anche il nome di Naruto Uzumaki. Se calcoliamo che il cognome, Uzumaki, significa anch’esso vortice,  ecco spiegato perché il nostro amato personaggio ha spirali ovunque! Ops…forse sono andata un po’ fuori tema 😉 

Read Full Post »